www.falchetticalcio5.it


Vai ai contenuti

la nostra storia

2000 - 2001 Anno di fondazione

• Presidente: Santonastaso Pietro
• Vice Presidente: Ricci Marco
• Segretario: De Girolamo Antonio
• Amministratore: De Ross Massimiliano

Il 21 settembre nasce la Virtus San Vito Calcio a 5. I fondatori sono: Santonastaso (Presidente), Ricci (Vice Presidente), Aufiero (Consigliere e capitano della squadra), De Ross (Amministratore), De Girolamo (Segretario). La Virtus partecipa al campionato provinciale amatori di calcio a cinque di serie B del CSI di Pordenone. Completano la rosa: Abbenante, Blasig, De Girolamo, Falco, Granvillano, Tonellotto, Rosato, De Gasperis, Siddi, Cipolletta e Lombardi. L´avvio di campionato è deludente: dopo otto partite la squadra totalizza appena dieci punti, lontano dalle aspettative della vigilia di campionato, si naviga nei bassifondi della classifica. Il 15 gennaio 2001 la Virtus San Vito prende il nome di Roosters. A nove giornate dalla fine del campionato i Roosters si rafforzare con Pizzolitto e Colella. I neo arrivati danno alla squadra quella qualità che mancava. Si cambia modulo di gioco per consentire a Pizzolitto e Colella di sfruttare al massimo le loro potenzialità. Si passa dal classico 2-2, al 1-2-1 (rombo), i risultati non tardano ad arrivare. I Roosters si qualificano per i play off e alla fine perdono lo spareggio promozione.

2001 - 2002 Una salvezza tranquilla

• Presidente: Santonastaso Pietro
• Vice Presidente: Ricci Marco
• Segretario: De Girolamo Antonio
• Amministratore: De Ross Massimiliano

Confermati: Santonastaso, Aufiero, Ricci, Abbenante, De Girolamo, Blasig, De Ross, Siddi, Falco, Granvillano e Rosato.

Nuovi: Zaina, Covassin, Tonellotto, Barbato e D’Abrosca.

Per la nuova stagione i galletti puntano decisamente alla promozione in serie A, sfumata per poco l´anno precedente. Lo sponsor ufficiale è la Birreria Due Lune di Marsure di Aviano. L´esordio non è dei migliori, i galletti debuttano con una sconfitta interna 5-4 con i Red Devils, ben presto devono fare i conti (come al solito) con le numerose assenze che ne comprometteranno l´intera stagione. I galletti sono costretti a ridimensionare le proprie ambizioni e pensare seriamente alla salvezza. Alla fine, non si è centrata la promozione in serie A, ma per come si sono messe le cose, si è evitata la retrocessione. Aufiero si conferma capocannoniere della squadra con 19 reti.

2002 - 2003 Disastroso il girone di ritorno


• Presidente: Santonastaso Pietro
• Vice Presidente: Ricci Marco
• Segretario: De Girolamo Antonio
• Amministratore: De Ross Massimiliano

Confermati: Ricci, Zaina, Covassin, Aufiero, Santonastaso, Abbenante, De Ross, Falco e Barbato. Granvillano e De Girolamo lasciano il gruppo per impegni di lavoro.

Nuovi: Caterina, De Tommaso, Barcia, Olivo, Iuliano, Petrai, Bianco e Baduena.

I Roosters partono ancora una volta con molte ambizioni. L’obbiettivo è sempre lo stesso: la promozione in serie A. Il nuovo sponsor è il Bar Pizzeria e Ristorante al Cjadenaz di San Vito al Tag.to. La partenza è buona, poi si procede con alti e bassi, si chiude il girone di andata al terzo posto con 19 punti e tre partite da recuperare. Ancora una volta però, la fortuna gira le spalle ai galletti: nel girone di ritorno sono troppe le assenze che influiranno negativamente sul rendimento della squadra. Dopo due vittorie iniziali i Roosters, perdono sei partite consecutive compresi i tre recuperi. Il Capocannoniere della squadra è sempre Aufiero con 20 reti.

2002 - 2003 Storica promozione in Serie A


• Presidente: Santonastaso Pietro
• Vice Presidente: Zaina Patrik
• Segretario: Sechi Antonio
• Amministratore: Sara Giacomo

Confermati: Santonastaso, Aufiero, Zaina (che assume la carica di vice presidente), Caterina, Barcia e Iuliano.

Nuovi: Iorio, Denuzzo, Sara (che assume la carica di amministratore), Sechi (che assume la carica di segretario), Trezza, Risa, Cavalluzzi, Daga e Ianniello.


Dopo le delusioni degli ultimi anni i galletti partono con l´obbiettivo di raggiungere una salvezza tranquilla. La squadra oltre a rinforzarsi si è anche ringiovanita notevolmente. Si inizia con alti e bassi, la svolta del campionato avviene dopo una pesantissima sconfitta in trasferta con la Play Life (9-4), e una sconfitta interna ad opera dell´Europrofili (3-2). Si gioca in casa della prima della classe ed i galletti offrono una bellissima prestazione. Ad un minuto dalla fine i Roosters sono in vantaggio per 4-2. Due errori clamorosi difensivi e la capolista Fioreria Tolusso ne approfitta pareggiando 4-4. Da quel momento i galletti rifilano una serie positiva di undici partite consecutive, 8 vittorie e 3 pareggi piazzandosi in seconda posizione proprio alle spalle della Tolusso, dove vi rimarrà fino al termine del campionato conquistando a sorpresa, con due giornate di anticipo, una storica promozione in serie A. Capocannoniere della squadra e vice del campionato con 44 reti risulterà il nuovo arrivato, Iorio, che in coppia con capitan Aufiero formeranno una coppia micidiale con 74 reti in due (la squadra ne realizza 124).

2004-2005 Si ritorna in serie B

L


Presidente: Santonastaso Pietro
Vice Presidente: Zaina Patrik
Segretario: Sechi Antonio
Amministratore: Sara Giacomo


I Confermati:
Santonastaso, Aufiero, Zaina, Caterina, Iorio, Sara, Barcia, Cavalluzzi, Sechi e De Nuzzo.

Il Ritorno:
Olivo, Barbato, Tonellotto e Baduena.

I Nuovi:
Patinella, Pannella, Monacò, Cao, Spada e De Rogati.

Finalmente si gioca in serie A. L´obbiettivo, naturalmente, è la salvezza. Dopo tredici partite i galletti perdono Aufiero, Barcia e Denuzzo. Iorio giocherà in tutto il campionato sei partite, Sara undici partite. Insomma la squadra purtroppo pur esprimendo un calcetto spettacolare e di altissimo livello non è più competitiva come l´ anno precedente. Restano solo i complimenti ricevuti dagli avversari e dagli arbitri al termine di ogni partita, (magra consolazione).



2005-2006 Si sprofonda in serie C

L


Presidente: Santonastaso Pietro
Vice Presidente: Zaina Patrik
Segretario: Sechi Antonio
Amministratore: Sara Giacomo


I Confermati:
Aufiero, Caterina, Sechi, Zaina, Olivo, Patinella. Santonastaso, Iorio e Sara (giocheranno solo il girone di ritorno).

I Nuovi:
Di Caprio, Pittau, Gasparro, Ruiu (che giocherà solo il girone di ritorno).

Il 31 maggio del 2005 i Roosters prendono il nome di Falchetti. A settembre la squadra rischia di non essere iscritta al campionato, ma dopo mille peripezie il presidente riesce ad allestire la squadra all´ultimo momento. L´obbiettivo naturalmente è la salvezza. Il campionato è un disastro, i Falchetti chiudono il girone di andata con solo un punto e perdono il derby con i Normanni: troppo poco per sperare in una salvezza. Rimediano anche figuracce perdendo molte partite con tanti gol al passivo. Nel girone di ritorno, con il rientro di alcuni giocatori, le cose vanno meglio. La squadra con il Presidente in testa crede ancora nella salvezza. I rossoblù lottano fino alla fine, togliendosi qualche soddisfazione: vincono il derby con i Normanni, ma ormai e troppo tardi per evitare la retrocessione, infatti si retrocede in serie C piazzandosi all´ultimo posto con soli 17 punti.


2006-2007 Stagione strepitosa, si torna in serie B

L


Presidente: Santonastaso Pietro
Vice Presidente: Aufiero Luca
Segretario: Ruiu Roberto
Amministratore: Sara Giacomo


I Confermati:
Aufiero, Santonastaso, Di Caprio, Ruiu, Gasparro, Caterina, Iorio (che lascerà il gruppo dopo otto partite) e Sara (che giocherà solo sei partite).

Il Ritorno:
Abbenante e Trezza.

I Nuovi:
Fittipaldi, Vrenna, La Manna, Allegretti, Somma, Campanale e Tansella.

In estate il presidente costruisce la squadra con cura, l´obiettivo è di ritornare subito in serie B. I Falchetti partono alla grande. Dopo quattro partite sono a punteggio pieno con 12 punti, poi perdono di misura con la prima in classifica 4-3. Dopo il match clou i Falchetti rifilano una spaventosa serie positiva di 15 partite consecutive (11 vittorie e 4 pareggi), poi arriva una sconfitta interna e tre vittorie consecutive. Al termine della stagione i falchetti si piazzano al secondo posto con 58 punti, 18 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte, 127 reti realizzate e 74 subite. Capocannoniere della squadra e vice del campionato risulterà capitan Aufiero con 40 reti

2007-2008 Obiettivo raggiunto

L


Presidente: Santonastaso Pietro
Vice Presidente: Aufiero Luca
Segretario: Ruiu Roberto
Amministratore: Blasig Giancarlo


I Confermati:
Aufiero, Santonastaso, Di Caprio e Ruiu.

Il ritorno:
Blasig, D´abrosca e Patinella

I Nuovi:
Passariello, Ferrin, Francescutto, Pilloni, Anastasi, Panarello e Cascone (tesserato a marzo).


Al termine della trionfale stagione scorsa, coronata con il presto ritorno in serie B, la squadra viene smantellata per impegni di lavoro. Il presidente, con l´aiuto del vice, riesce a costruire una squadra giovane e competitiva, l´obiettivo è la permanenza nella categoria. Dopo un inizio stentato i rossoblù pian piano crescono sul piano del gioco e dell´intesa, a sorpresa chiudono il girone di andata nelle primissime posizioni. Nel girone di ritorno i falchetti ingaggiano un testa a testa con la Fioreria Tolusso, quarta in classifica, come ai tempi della promozione in serie A. Ad un certo punto della stagione viene fuori tutta l´inesperienza della squadra, con una serie di quattro sconfitte consecutive ed un pari, i falchetti devono dire fine ai sogni di promozione. Tuttavia, però, la squadra al termine della stagione si piazza al sesto posto raggiungendo l´obiettivo prefissato. Il Conte D´Abrosca vince la classifica dei marcatori con 45 reti.

2008-2009 Stagione memorabile

L


Presidente: Santonastaso Pietro
Vice Presidente: Aufiero Luca
Segretario: Ruiu Roberto
Amministratore: Passariello Giuseppe


I Confermati:
Aufiero, Di Caprio, Santonastaso, Ruiu, Patinella, Francescutti e Passariello.

Il Ritorno:
Caterina, Allegretti e D'Abrosca.

I Nuovi:
Scafarto, Esposito, Ipogino, Cristofaro, Gervaso e Moccia (entrambi tesserati ad aprile)

Grazie a Casertani nel Mondo e Interno 18 che hanno informato, attraverso il web la città della reggia, luogo di origine dei Falchetti, dell'esistenza della nostra splendida realtà tra i quali non sono mancati messaggi di stima, ammirazione e apprezzamento nei nostri confronti, apparsi sui vari siti dei tifosi rossoblù.

Il campionato: Archiaviato tra mille rimpianti il campionato appena concluso che ha visto i Falchetti sfiorare la promozione in serie A per un solo punto, traditi dalle numerose assenze per infortuni e motivi vari. Capitan Aufiero si conferma ancora una volta capocannoniere della squadra con 28 reti.

Luglio '09, La prima volta dei Falchetti: Al I° Torneo "Pala CSI" dopo una splendida cavalcata di cinque vittorie ed un pari, i Falchetti si piazzano al primo posto battendo nella finale a tre l'Europa ed il Villa D'Arco. Moccia si aggiudica il titolo di capocannoniere con 10 reti.

Agosto '09, I Falchetti fanno il bis: Al I° Torneo di calcio a 6 organizzato dall'Avis-Aido di Morsano, comune di adozione del club, I Falchetti si ripetono battendo in finale, ai tempi supplementari, la squadra locale del Limousine. Contessa si aggiudica il titolo di capocannoniere con 7 reti.

Settembre '09, Il ripescaggio: L'interminabile stagione, iniziata ad Ottobre '08 e terminata per l'appunto a Settembre '09 con il ripescaggio dei Falchetti in serie A, dove si fa ritorno dopo quattro lunghi anni a coronamento di una esaltante ed indimenticabile annata calcettista.


Luglio '09: Di Paola, Di Bello, Santonastaso, Aufiero, Caterina. Scafarto, Francescutti, Moccia, Vitelli, Contessa.

Agosto '09: Cavalluzzi, Contessa, Santonastaso, Senatore.
Olivo C., Campanale, Aufiero, Minischetti. Completano la rosa Olivo G. e Martin.

2009-2010 Retrocessi in Serie B al termine di una stagione sfortunata

L


• Presidente: Santonastaso Pietro
• Vice Presidente: Aufiero Luca
• Segretario: Ruiu Roberto
• Amministratore: Passariello Giuseppe


I Confermati: Aufiero, Di Caprio, Santonastaso, Ruiu, Patinella, Francescutti, Caterina, Passariello e Moccia.

I Nuovi: Vitelli e Contessa (nuovi per il campionato), Schisano, Ammendola e De Cesare

Stagione condizionata dalla sfortuna, errori, sviste e torti arbitrali. Eppure, dopo un inizio stentato i Falchetti chiudono a sorpresa il girone di andata al sesto posto. I guai però, sono dietro l'angolo, infatti, i Falchetti vengono decimati dalle numerosissime assenze. Diversi elementi chiave della formazione rossoblù, per impegni di lavoro, sono costretti a dare forfait per tutto il girone di ritorno, tali defezioni hanno pesato in maniera determinante sul rendimento della squadra. Al termine della stagione, sono risultati decisivi i troppi errori, le sviste e i torti arbitrali, che hanno compromesso l'intero campionato, negando ai rossoblù almeno dieci punti in classifica che, conti alla mano, sarebbero bastati per la permanenza nella categoria, nonostante le tante defezioni. Il capocannoniere della squadra, con dodici reti è risultato il bomber Moccia.

2010-2011 Campionato più equilibrato degli ultimi anni

L

• Presidente: Santonastaso Pietro
• Vice Presidente: Aufiero Luca
• Segretario: Ruiu Roberto
• Amministratore: De Cesare Catello


I Confermati:
Aufiero, Santonastaso, Ruiu, Caterina, Vitelli, Contessa, Allegretti, Ammendola e De Cesare.

Il Ritorno: Cavalluzzi.

I Nuovi: Muraca, Delli Veneri, Giacomini, Bombacigno, Frasconà.


Il campionato:
quello di Serie B appena concluso sarà ricordato come il più equilibrato degli ultimi anni. I Falchetti hanno lottato per la promozione, dimostrando di non essere inferiori a nessuno, fino a quando non sono stati decimati dai numerosi infortuni. Alla fine, a causa della classifica cortissima, si sono ritrovati a lottare non solo per la promozione, svanita tra l'altro alla penultima giornata, ma anche per la salvezza raggiunta aritmeticamente sempre alla penultima giornata, piazzandosi al sesto posto finale. Contessa, con 14 reti è risultato il falchetto più prolifico.

Giugno '11, Secondi al III° Memorial gemelli Perissinotto di S. Vito al Tag.: All' unico torneo estivo a cui hanno partecipato i Falchetti, si sono piazzati al secondo posto perdendo la finalissima 5-3 con gli Esegenti del Gol, pagando a caro prezzo lo sforzo dei tempi supplementari disputati qualche ora prima in semifinale con l'Mdm poi vinta ai rigori. Contessa, con 10 reti vince la classifica marcatori.

Ottobre ‘11 Il ripescaggio in Serie A: Dopo la rinuncia del Baretto e la Pescheria Cordenos, che precedevano i Falchetti nella speciale classifica stilata dal CSI, Il comitato organizzatore ha comunicato il ripescaggio dei Falchetti in Serie A.

Giugno '11: Muraca, Santonastaso, Contessa.
Fittipaldi, Delli Veneri, Ruiu, Tripodi.

2011-2012 Si retocede ancora in serie B

L


Presidente: Santonastaso Pietro
Vice Presidente: Aufiero Luca
Segretario: Ruiu Roberto
Amministratore: De Cesare Catello
Fotografo Accompagnatore: Andolina Bruno

I Confermati:
Aufiero, Ruiu, Santonastaso, Vitelli, Muraca, Delli Veneri, Bombacigno, D' Abrosca e Allegretti.

Il Ritorno:
Fittipaldi e Giacomini.

I Nuovi:
Martino, Corsalini, Marra, Piscopo, Pastore, Marchetti, Buccella e La Manna

I Falchetti sono rimasti aggrappati alla salvezza duellando con il Bar Luna, Spin Caffè e Sinco. Quest'ultimi retrocessi insieme ai rossoblù per peggior classifica avulsa (formula senz'altro da rivedere e da perfezionare), fino a quattro (quattro sconfitte) partite dalla fine. Nel girone di ritorno il comitato organizzatore ha stravolto i calendari senza seguire una logica e senza informare le società, infatti alcune squadre, compreso i Falchetti, si sono dovute affrontare dopo poche settimane dalla partita di andata. Nonostante tutto, per i Falchetti si tratta della migliore stagione di serie A della loro storia, hanno avuto l'attacco più prolifico (103 reti fatte) dopo L'Icem campioni provinciali, purtroppo anche la seconda difesa più perforata (131 reti subite). Il capocannoniere della squadra è risultato Piscopo con 18 centri. Capitan Aufiero è rimasto fermo per infotunio tutta la stagione.

2012-2013 Promossi per la quarta volta in serie A

L


Presidente: Santonastaso Pietro
Vice Presidente: Aufiero Luca
Segretario: Ruiu Roberto
Amministratore: D'Abrosca Sandro
Fotografo Accompagnatore: Andolina Bruno

I Confermati:
Aufiero, Ruiu, Santonastaso, Vitelli, Giacomini, Bombacigno, Martino, Buccella, D' Abrosca e Allegretti.

I Nuovi:
Pigantelli, Bertolin, Pizzella, Materazzo, Laus

I Falchetti si sono piazzati al quarto posto finale, che è valsa la promozione in serie A, la quarta della storia, terza consecutiva. Dopo un inizio di stagione stentato, dovuto all'inserimento graduale dei neo acquisti, i rossoblù pian piano si sono lanciati all'inseguimento della zona promozione. Da gennaio in poi i Falchetti hanno perso per strada, per vari motivi, elementi di spessore. Il girone di ritorno è stato esaltante. Ne ha pagato le conseguenze, alla seconda giornata, anche l'imbattibile Bbq Rodizio (25 vittorie su 26 partite). Forse proprio quella partita ha dato le indicazioni giuste facendo convincere i ragazzi dei propri mezzi, che questa sarebbe stata la volta buona, la promozione era lì, a portata di mano. Oltre alla capolista, cade sul parquet di Morsano anche il Bar Zuliani, sconfitto per 13-1, che precedeva i rossublù in classifica di quattro punti. Non dimentichiamo gli incidenti di percorso, quali le due sconfitte consecutive interna con il Portorico (ultimo in classifica) per 6-5, dopo aver dilapidato il vantaggio di 5-1, e con Il Baretto (terz'ultimo) per 9-6 (vantaggio iniziale 3-1). I rossoblù sono stati chiamati alla prova di maturità sul campo del Segat che era a meno uno in classifica, i ragazzi non hanno tradito espugando Calderano con una cinquina di Allegretti, 5-3 il risultato finale. Nelle ultime tre partite hanno gestito i sette punti di vantaggio che avevano sulle rivali. Il capo cannoniere della squadra è stato il neo arrivato Pizzella con 21 centri. Anche quest'anno i Falchetti hanno avuto l'attacco più prolifico (122 gol fatti, 85 subiti), dopo il Bbq dei record (25 vittorie su 26) vincitore della campionato.


Torna ai contenuti | Torna al menu