L’arbitro nega la vittoria ai Falchetti - www.falchetticalcio5.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

L’arbitro nega la vittoria ai Falchetti

news
L’arbitro nega la vittoria ai Falchetti

09 Ottobre 2018


In settimana i Falchetti avevano preparato bene il match e nonostante le numerose assenze (un solo cambio in panchina), stavano per portare a casa meritatamente l’intera posta in palio. Ma al 36’, l’arbitro non convalida un autogol della squadra di casa su rilancio con le mani del portiere rossoblù Minafra, poi espulso per somma di ammonizioni a seguito di vibranti proteste.
Al 1’18'', Trapani, al debutto con la maglia rossoblù, va a bersaglio con un missile dal limite dell’area (0-1). I Falchetti si fanno rimontare da De Rossi al 5’56'', Herri al 7’03'' e Picari al 10’23'' (3-1). Il doppio svantaggio scuote i Falchetti che accorciano con capitan Aufiero al 11'56'' (3-2). Con questo punteggio si chiude il primo tempo.
Nella ripresa, allungo dei padroni di casa che vanno a segno con Kjamili al 21’47'' (4-2). Al 22’, rigore per il Dream Team. Rosset calcia sul palo. È il momento di maggior difficoltà dei rossoblù. Infatti, al 22’59, Shkalla segna il 5 a 2. Sembra la fine, invece i rapaci tirano fuori gli artigli. Con cuore e grinta iniziano un insperata rimonta andando a bersaglio con Tripodi al 26’59'', Trapani al 34’13'' (su punizione) e Santonastaso al 34'54'' (5-5). Un minuto dopo, i rossoblù avrebbero meritato miglior fortuna se, oltre alle occasioni mancate, non si fosse presentato sulla loro strada un direttore di gara tanto inappropriato, capace di negare un evidente autogol, su rilancio con le mani del portiere Minafra, all’indirizzo di Tripodi (appostato in area di rigore avversaria). L’estremo difensore pasianese, nel tentativo di anticipare Tripodi manca il pallone che sbatte sulla schiena di un difensore e finisce in rete. Sarebbe stata una rocambolesca autorete. Ma incredibilmente l’arbitro non convalida. Secondo lui nessuno a toccato la palla. Naturalmente accese e vane sono le proteste dei Falchetti, a farne le spese e soprattutto Minafra che rimedia due cartellini gialli in pochissimi secondi e deve lasciare il campo per somma di ammonizione. Dalla mancata vittoria, al rischio concreto di perdere il match con un uomo in meno nei restanti 3’. Benchè in inferiorità numerica i Falchetti arginano alla grande la pressione avversaria fino alla fine. Tra i pali è andato Santonastaso che sull’ultima azione della partita, in tuffo respinge sulla traversa un tiro destinato nel sette.


Dream Team - Falchetti     5 - 5
primo tempo 3 - 2

Dream Team: 1. Cristante Alb., 2. Kamili, 3. Kjamili, 5. Zaovali, 6. Herri, 7. De Rossi, 8. Rosset, 9. Iljazi, 10. Picari (c), 11. Cristante Ales, 14. Shkalla..

Falchetti:
1. Minafra, 3. Santonastaso, 5. Gargano, 7. Trapani, 9. Tripodi, 10. Aufiero (c).

Arbitro:
Santarossa

Marcatori: 1'18'' Trapani (Fa), 5'56'' De Rossi (Dt), 7'03'' Herri (Dt), 10'23'' Picari (Dt), 11'56'' Aufiero (Fa),  21’47'' Kjamili (Dt), 22’59, Shkalla (Dt), 26’59'' Tripodi (Fa), 34’13'' Trapani (Fa), 34'54'' Santonastaso  (Fa).

Ammoniti:
Minafra (Fa)

Espulso: Minafra (Fa)

Pagelle dei Falchetti
Minafra 5 - Santonastaso 7 - Trapani 7 - Tripodi 7,5 - Aufiero 7,5 - Gargano 6,5

Torna ai contenuti | Torna al menu